BIG UAU: la Top 5, Kids design

BIG UAU: la Top 5 di Marzo

Oggi inauguro con voi una nuova rubrica!
Ogni mese vi mostrerò una selezione di 5 oggetti legati al mondo dell’illustrazione, dei fumetti  e del design per bambini e ragazzi che hanno colpito la mia attenzione e sono finiti dritti dritti nella mia wishlist (una wishlist luuuunghiiiissima).

Siete pronti? Siete caldi? Avete la carta di credito a portata di mano? (argh!)

TOP5MARZO1. This is not a book di Jean Jullien, Phaidon, 2016 
Questo coloratissimo libro-non libro dalle pagine cartonate mi è capitato tra le mani l’altro giorno in biblioteca (è tra i nuovi acquisti da catalogare – spero subito!!) ed è stato un colpo di fulmine. Senza l’uso delle parole, ma con l’ausilio di immagini dai colori vivaci e dai contorni marcati, ogni doppia pagina viene usata  per trasformare il libro in qualcos’altro. Un mostro dai denti affilati e la bocca spalancata? Un computer? Una farfalla o un frigorifero? Senza mai abbandonare l’irriverenza che lo contraddistingue (ne vedrete delle belle girando le pagine e saranno grasse risate!) Jean Jullien crea un libro-oggetto con cui i bambini più piccoli possono giocare senza mai stancarsi.
Qui potete vedere qualche immagine
Età di lettura: dai 2 anni

e

2. Stampa Hello di Little Otja
Ho scoperto questo piccolissimo brand che fa capo all’illustratrice Nadjo Ocepek, durante uno dei miei viaggi a Lubiana. Ogni volta che visito quella città resto sempre sorpresa da quanta creatività e voglia di mettersi in gioco ci sia nei giovani sloveni. Lubiana è praticamente piena zeppa di piccoli shop che vendono oggettistica creata da giovani designer, crafter e illustratori.
Una delizia per gli occhi e una sciagura per le mie tasche!
Nel mio ultimo viaggio ho acquistato da  GUD SHOP (stupenda boutique che vi consiglio di visitare se andate a Lubiana) tre stampe di Little Otja, che adesso sono in bella mostra nel mio soggiorno accanto al leone di Donna Wilson. Si ok, sono illustrazioni per bambini, ma vi pare che io mi faccia certi problemi? Noooo.

16831928_404649889882542_1892427016827280124_n

3. Tu sei un genio della matematica di Harriet Russel, Corraini, 2017
Dal sito dell’editore:
Probabilmente tu non lo sai ancora, ma sei un promettente matematico. Scordati delle formule complicate e noiose e preparati a trasformare i gatti in uccelli, a crescere alberi e leggere nel pensiero come un vero mago professionista. E non pensare di rimanere seduto tutto il tempo: questo libro ti farà usare mani fantasia. Viaggiando tra queste pagine imparerai a creare illusioni in 3D, costruire dadi e cucinare torte. Tutto grazie alla matematica. Buttati in quest’avventura: imparerai un sacco di cose nuove divertendoti come un matto.N.B: queste attività potrebbero creare dipendenza. Non rispondiamo di eventuali colpi di fulmini con numeri e teoremi.”

Anche questo activity book l’ho scoperto tra i nuovi acquisti della Biblioteca.
Ricordo ancora quando nel 2007 acquistai a Bergamo una copia di “Il libro per contare che non conta niente” di Harriet Russel, un piccolissimo libro a fisarmonica quadrato.È stato il mio primo libro Corraini e forse quello da cui è partito l’interesse per questo editore e in seguito per i libri per bambini. Per questo sono particolarmente affezionata ad Harriet Russel.

Pag.32 -33

4. Supergum! di Laura Guglielmo e Susanna Rumiz, Bao Publishing
Una storia a fumetti della collana BaBao di Bao Publishing adatta anche ai primi lettori. Con colori pastellosi e scene chiare e non troppo complesse, gli autori narrano le avventure di un piccolo bambino che vive nella quieta provincia italiana e che sogna di essere un supereroe. Lo consiglierei ad un bambino che ha da poco iniziato a leggere e vuole scoprire il mondo del fumetto.
Età di lettura: da 7 anni

supergum
(via Bad Comics. Guarda qui le prime 10 pagine)

5. Blockitecture di Areaware
Vi svelo un segreto: ho un debole per i giochi di legno dalle forme “minimali”, quelli di Areaware poi, li adoro! Tangram, puzzle, costruzioni…
Questi blocchi sono proprio una bella alternativa alle classiche costruzioni di legno colorate. Possono essere usati per comporre città, paesaggi e mondi fantastici , stimolano la fantasia e lo sviluppo cognitivo del bambini, migliorano la coordinazione motoria e la capacità di problem solving.
Ultima cosa non meno importante: quanto belli sono da guardare?

Blockitecture-bigcity-animation-180220-Type
Spero che la mia selezione ti sia piaciuta, lasciami un commento e dimmi cosa ne pensi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...